segunda-feira, 8 de março de 2010

"A tutte le donne"


a tutte le donne

Fragile, opulenta donna, matrice del paradiso
sei un granello di colpa
anche agli occhi di Dio
malgrado le tue sante guerre
per l'emancipazione.
Spaccarono la tua bellezza
e rimane uno scheletro d'amore
che però grida ancora vendetta
e soltanto tu riesci
ancora a piangere,
poi ti volgi e vedi ancora i tuoi figli,
poi ti volti e non sai ancora dire
e taci meravigliata
e allora diventi grande come la terra

Alda Merini, poetisa e escritora italiana (1931-2009)

"(sono una piccola ape furibonda)
mi piace cambiare di colore.
mi piace cambiare di misura."

Sem comentários:

Sinceridade

Para ser sincera. Hoje sinto-me triste. Não sei bem porquê. Melancólica. Às vezes sinto mais a vida, filigrana de cristal fino. Olho par...